Lukaschenko; Er wiest die Befürchtungen über Covid-19 öffentlich als „Psychose“ zurück und empfahl Heilmittel wie Wodka trinken. — nz

Der belarussische Staatschef Alexander Lukaschenko steht vor einer wochenlangen politischen Krise, in der Zehntausende Weißrussen regelmäßig auf die Straßen von Minsk gegangen sind und seinen Rücktritt gefordert haben. – Reuters Bild Die belarussische Polizei nimmt Ärzte vor der regierungsfeindlichen Kundgebung fest. MOSKAU/Minsk, – Die belarussische Polizei hat heute mehr als 30 Ärzte festgenommen, die geplant hatten, […]Continua a leggere “Lukaschenko; Er wiest die Befürchtungen über Covid-19 öffentlich als „Psychose“ zurück und empfahl Heilmittel wie Wodka trinken. — nz”

Così il Csm italiano aiuta i tribunali di Al-Sisi – 

Nonostante il caso di Giulio Regeni abbia creato notevoli tensioni con l’Egitto, l’Espresso ha scoperto che il Consiglio Superiore della Magistratura collabora a un controverso progetto europeo per la Sorgente: Così il Csm italiano aiuta i tribunali di Al-Sisi – l’Espresso

Verità e giustizia per Francesco Mastrogiovanni ucciso da un TSO

Francesco Mastrogiovanni, ricoverato in seguito a un TSO il 31 luglio 2009, è morto per edema polmonare nella notte del 4 agosto nel Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura dell’Ospedale ‘San Luca’ di Vallo della Lucania, dopo un’ininterrotta contenzione chimica e meccanica di oltre 80 ore. Non è la prima morte in un reparto psichiatrico diContinua a leggere “Verità e giustizia per Francesco Mastrogiovanni ucciso da un TSO”

Abusi e violenze, l’inferno degli hotspot italiani

Salih aveva solo 10 anni quando le milizie hanno attaccato il suo villaggio nella regione del Nord Darfur, in Sudan. «Era sera. Sparavano e davano fuoco alle nostre capanne. I… Sorgente: Abusi e violenze, l’inferno degli hotspot italiani

Gli orrori di Assad. Una mostra a Roma

I presidenti delle Commissioni Esteri e il presidente della Commissione straordinaria per la tutela e la difesa dei Diritti Umani hanno deciso di partecipare il 5 ottobre prossimo all’inaugurazione della mostra “nome in codice Caesar: detenuti siriani vittime di tortura” al MAXXI, esibizione che chiuderà la sera del 9 ottobre. Segue: Gli orrori di Assad.Continua a leggere “Gli orrori di Assad. Una mostra a Roma”