#ForzaItaliaViva

Matteo Renzi e Giuseppe Conte, due stili ma un solo melmoso destino Slide contro pochette, mossa del cavallo contro trionfo del cavillo. L'ex rottamatore e l'ex avvocato del popolo sembrano diversi, invece sono appaiati dalla stessa condanna al trasformismo. Pronti a tutto per agguantare il mitologico centro, dal medesimo cilindro. di Susanna Turco. leggi su … Continua a leggere #ForzaItaliaViva

Renzi è nella storia per l’export di armi

di Giorgio Beretta Lo sa, ma non lo dice in pubblico. E la notizia non compare né sul suo sito personale, né sul portale Passo dopo passo e nemmeno tra “I risultati che contano” messi in bella mostra con tanto di infografiche da Italia in cammino. Eppure è stata la miglior performance del suo governo. … Continua a leggere Renzi è nella storia per l’export di armi

E’ NATO IL PARTITO UNICO DELL’EUROPA POST-NAZIONALE

DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it Macron e Jacques Attali alla riunione del Bilderberg a Copenhagen, giugno 2014 (nella foto).  Lì Attali ha presentato il suo giovane protetto a quelli che contano. E lì probabilmente è  stata architettata la  strategia per fare del giovanotto il candidato sintetico al silicone,   visto che il loro Hollande stava rovinando nei … Continua a leggere E’ NATO IL PARTITO UNICO DELL’EUROPA POST-NAZIONALE

Dopo il caso Consip, tra i renziani vince il falso garantismo

Dall’esito dell’inchiesta Consip dipende buona parte del futuro della magistratura italiana e della libertà di stampa. Se le indagini sulla fuga di notizie e sul traffico d’influenze, che vedono tra i protagonisti il braccio destro di Matteo Renzi, il ministro Luca Lotti, e suo padre Tiziano, finiranno in un nulla di fatto nella prossima legislatura […] … Continua a leggere Dopo il caso Consip, tra i renziani vince il falso garantismo

Crozza è Renzi, e canta Rovazzi. Anzi, Renzazzi: “Ho detto che lascio la politica? Sai il c…o che me ne frega”

La satira di Maurizio Crozza punta il dito sulla coerenza del premier dimissionario Matteo Renzi, che prima del referendum aveva più volte detto di essere pronto a lasciare la politica in caso di sconfitta. Dall’ultima puntata di Crozza nel Paese delle Meraviglie di La7. http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/12/10/crozza-e-renzi-e-canta-rovazzi-anzi-renzazzi-ho-detto-che-lascio-la-politica-sai-il-c-o-che-me-ne-frega/3249589/ via Crozza è Renzi, e canta Rovazzi. Anzi, Renzazzi: “Ho detto … Continua a leggere Crozza è Renzi, e canta Rovazzi. Anzi, Renzazzi: “Ho detto che lascio la politica? Sai il c…o che me ne frega”

Riforma costituzionale. La posta in gioco siamo noi —

Un Senato non-eletto, composto da una cricca di notabili delle regioni. Una Camera ai comandi dei governi, che si scelgono presidenti della repubblica e corti costituzionali. Accentramento di competenze ora regionali, come energia e ambiente. Via gli strumenti di democrazia diretta come i referendum abrogativi. “Governabilita’” insomma. Governo forte. Forte perche’? E con chi? […] via … Continua a leggere Riforma costituzionale. La posta in gioco siamo noi —

Ma che gran figli di …

Anna Lombroso per il Simplicissimus Ve lo ricordate Hoffman? certo eravamo giovani, eravamo arroganti, eravamo ridicoli, eravamo eccessivi, eravamo avventati, ma avevamo ragione? Pare che avessero invece ragione il cinismo ribaldo e il vetriolo fascistoide di Longanesi con il suo motto idealmente impresso sul tricolore: tengo famiglia. E siccome siamo moderni, teniamo famiglie allargate a […] … Continua a leggere Ma che gran figli di …

La cravatta 

E' una peculiarità del carattere del primo ministro Italiano non mantenere le promesse, anche in campo europeo ha rifilato questa "sola" a Tsipras che poi ha dovuto capitolare essendo al collasso, dopo le cure della banca europea e quelle dell'FMI un organismo con il WTO che sta portando il mondo alla rovina, hanno l'intento di diminuire … Continua a leggere La cravatta 

Referendum costituzionale 2016, il quesito tradotto in italiano 

Cosa significa realmente il testo del referendum su cui i cittadini saranno chiamati a votare? Ripubblichiamo qui la “traduzione” del quesito apparsa sul Fatto Quotidiano dell’11 ottobre. Sorgente: Referendum costituzionale 2016, il quesito tradotto in italiano - Il Fatto Quotidiano

Referendum: Renzi, capovenditore del Sì, insulta Stato e cittadini 

Ma davvero del confronto tra Matteo Renzi e Gustavo Zagrebelsky passa e rimane esclusivamente la “prestazione televisiva” di ciascuno? Dovrei veramente accettare che su un argomento così serio – che riguarda e modifica gli equilibri stessi della società – il dibattito sia limitato a “quello è più simpatico”, “l’altro è pesante e senza ritmo”? Io … Continua a leggere Referendum: Renzi, capovenditore del Sì, insulta Stato e cittadini 

Ponte sullo Stretto, Renzi alla festa di Impregilo: “Può creare centomila posti di lavoro e avvicinare la Sicilia alla Calabria” 

Arieccoli, quando sono a corto di argomenti e vogliono distogliere l'attenzione dai veri problemi a monte e le alternative cominciano a sparare scempiaggini continua il tour di propaganda sempre in mezzo ai lobbysti mentre il Paese continua a soffrire sotto i colpi della corruzione, della mafia e della mancanza di equità sociale  i governanti abusivi sono … Continua a leggere Ponte sullo Stretto, Renzi alla festa di Impregilo: “Può creare centomila posti di lavoro e avvicinare la Sicilia alla Calabria” 

Referendum, Smuraglia: “La stampa voleva dividere l’Anpi: ma siamo uniti sul No” –

Professor Smuraglia, proviamo a chiarire un dettaglio a proposito della presunta spaccatura all’interno dell’Anpi, l’Associazione nazionale partigiani. La votazione al congresso nazionale sul documento per il No si è così conclusa: 347 voti a favore del documento, 3 astenuti, nessun contrario. Dov’è la spaccatura? Tutto è nato da un colonnino sul Corriere della Sera in … Continua a leggere Referendum, Smuraglia: “La stampa voleva dividere l’Anpi: ma siamo uniti sul No” –

Napolitano rottama l’Italicum per fermare i Cinque Stelle

Si fanno sempre più flebili le speranze che il mio Paese torni ad essere una Democrazia, con persone al governo scelte ed elette dai cittadini, sono anni ormai che si auto candidano in liste compilate da loro stessi, l’attuale presidente del consiglio faceva il sindaco, perché è lì? Come si può accettare che la Costituzione venga tradita palesemente? Che credibilità ha uno Stato che cambia la sua legge elettorale a giochi in corso, con decreti legge? Il 50% di astensioni dovrebbe farli pensare e invece niente, corruzione, concussione: ogni giorno uno o più amministratori di ogni organismo vengono arrestati, indagati, collusi con le mafie o battitori liberi dediti al saccheggio della cosa pubblica. Basta! Ci avete portato indietro e non parlo di dopoguerra, le liste e governi si fatti erano opera del “pelato” e del suo governo di criminali.

Triskel182

IndecisioniL’ex presidente si erge a tutore di Renzi e lo invita a cambiare il sistema perché ora c’è il tripolarismo. Che però fu già causa della “non vittoria” di Bersani nel 2013.

L’Italicum va cambiato: è ancora una volta Giorgio Napolitano, con un’intervista al Foglio, a dettare la linea. In questo caso ergendosi a tutore di Matteo Renzi, al quale consiglia di prendere l’iniziativa. Perché il premier va salvato da se stesso, come Re Giorgio ha già cominciato a cercare di fare, dicendo urbi et orbi che personalizzare il voto sul referendum è sbagliato. A indicare come “retta via” elettorale il Mattarellum, o comunque un sistema senza ballottaggio, è lo stesso ex presidente della Repubblica che nel maggio 2013 si impegnò, con la forza della sua persuasione, a non far passare la mozione di Roberto Giachetti presentata alla Camera proprio per il Mattarellum, e che nel 2014 fece da “facilitatore”…

View original post 620 altre parole

CasaP(oun)D. Rapporti d’amore con l’estrema destra nel ventre del partito renziano*

Come il tentativo di costruire il Partito della Nazione sfondò ogni argine a destra e ancora più a destra. Esempi dai territori, a cura di Wu Ming e Nicoletta Bourbaki. * Ma è un processo avviato prima del renzismo. Quest'ultimo ha solo pigiato sull'acceleratore. Sorgente: CasaP(oun)D. Rapporti d'amore con l'estrema destra nel ventre del partito … Continua a leggere CasaP(oun)D. Rapporti d’amore con l’estrema destra nel ventre del partito renziano*

Energia, la bolletta vola con un “trucchetto” extracosti per 1 miliardo (LUCA PAGNI) — Triskel182

I produttori accusati di “manipolazione del mercato” per aver fatto salire i prezzi tagliando le forniture. MILANO – Le famiglie se ne accorgeranno con la prossima bolletta della luce. Destinata ad aumentare del 4,3% dall’inizio di luglio. Ma le associazioni di consumatori e le imprese se ne sono già accorte, denunciando un aumento dei costi … Continua a leggere Energia, la bolletta vola con un “trucchetto” extracosti per 1 miliardo (LUCA PAGNI) — Triskel182