«Aiutiamoci a casa loro», il caso Etiopia

[di Giulia Franchi] pubblicato su Il Manifesto del 9 settembre 2017 In Etiopia da due anni è in atto una tremenda stretta repressiva. Lo ha confermato lo scorso aprile, durante un’audizione parlamentare, la stessa Commissione Etiopica per i Diritti Umani, che ha indicato in ben 699 le persone uccise dalle forze di sicurezza nel corsoContinua a leggere “«Aiutiamoci a casa loro», il caso Etiopia”

Petrolio finito in mare moria di pesci e uccelli — Il Piccolo d’Italia

Fonte: metronews.it GENOVA. Hanno superato gli sbarramenti sul torrente Polcevera e sono finite in mare oltre la diga foranea del porto alcune chiazze del greggio fuoriuscito domenica sera da una conduttura della società Iplom. Il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti,… Read More › via Petrolio finito in mare moria di pesci e uccelli — Il PiccoloContinua a leggere “Petrolio finito in mare moria di pesci e uccelli — Il Piccolo d’Italia”

Per un pugno di taniche. Dossier Legambiente della corsa al petrolio nel mare italiano

http://www.legambiente.it/sites/default/files/docs/petrolio_dossier_2013_def_1.pdf.   Firma la petizione di Avaaz https://secure.avaaz.org/it/italy_no_offshore_h/?bMeyubb&v=27433 :

Iraq: dopo aver finanziato la guerra, le multinazionali del petrolio si spartiscono il bottino

Hanno raggiunto lo scopo le multinazionali petrolifere, quelle impegnate nella ricostruzione o nei servizi di sicurezza già stanno fatturando da tempo. Se ancora per alcuni non erano chiari i motivi che avevano dato il via alla guerra in Iraq, ora ci sono i fatti che parlano: Il ministro iracheno del petrolio, Hussein al Shahristani, nellaContinua a leggere “Iraq: dopo aver finanziato la guerra, le multinazionali del petrolio si spartiscono il bottino”