Sosteniamo il Trattato internazionale per mettere al bando le armi nucleari

Il diritto internazionale vieta l'uccisione dei civili Qui trovate anche un dossier che raccoglie i più importanti documenti di questo storico processo negoziale. Nel 2017 si terranno i negoziati dal 27 al 31 marzo e dal 15 giugno al 7 luglio. 22 dicembre 2016 - Associazione PeaceLink L’Assemblea generale dell’Onu il 27 ottobre 2016 ha … Continua a leggere Sosteniamo il Trattato internazionale per mettere al bando le armi nucleari

Cutting bloated nuclear weapons budgets would save hundreds of billions of dollars and help keep things we value off the chopping block.

Cutting bloated nuclear weapons budgets would save hundreds of billions of dollars and help keep things we value off the chopping block. Sorgente: Cutting bloated nuclear weapons budgets would save hundreds of billions of dollars and help keep things we value off the chopping block.

Sofferenze indicibili. Impatto sull’uomo delle armi nucleari

http://www.reachingcriticalwill.org/images/documents/Publications/Unspeakable/Unspeakable.pdf.  a study released today by ICAN partner organization Reaching Critical Will (RCW) of Women’s International League for Peace and Freedom, provides an up-to-date and disturbing look at the evidence of the catastrophic consequences of nuclear weapons. With analysis from multiple angles, the report concludes that, in the event of a nuclear explosion, first responders … Continua a leggere Sofferenze indicibili. Impatto sull’uomo delle armi nucleari

IL GRIDO DEI POVERI

luglio-agosto 2008Scarica il mensile in formato PDF.6 luglio 2008 - Matteo Della Torre (Casa per la nonviolenza, associazione di ispirazione gandhiana) In questo numero: 1. Riccardo Staglianò - "Rifkin, l'energia fai-da-te. Così ci salveremo dal nucleare".. (Le centrali nucleari sono una "soluzione di retroguardia" e non risolveranno il problema. Il guru dell'economia all'idrogeno spiega perché … Continua a leggere IL GRIDO DEI POVERI

LE BASI AMERICANE IN ITALIA E IN EUROPA NON SONO SICURE

"La maggior parte" delle basi militari europee in cui vengono custodite le armi nucleari statunitensi sul continente - fra cui i siti italiani di Aviano e Ghedi Torre - non rispettano i necessari standard di sicurezza: è quanto si legge in un rapporto dell'aeronautica militare statunitense, sotto la cui responsabilità si trovano gli ordigni.