Distribuzione del reddito e diseguaglianza: l’Italia e gli altri

In questo quadro il governo italiano ha varato una manovra del tutto inadeguata. Avendo appreso l’idea che le aspettative si auto-realizzano dalle storielle che è uso raccontare, Berlusconi sembra ritenere che bastino le sue esortazioni a consumare per ristabilire la fiducia.

AIDS. 1° dicembre, un concreto richiamo all’azione e non un momento celebrativo.

Alessandra Cerioli (presidente di Lila nazionale e membro della Commissione Nazionale Aids) invia una lettera aperta al sottosegretario alla Salute prof. Fazio in cui si puntualizza quanto viene operato nel mondo e quanto invece l’Italia sia immobile e assente per tutto ciò che riguarda statistiche e prevenzione.

Italia: film e petizione sui centri di detenzione migranti in Libia

Mappa dei centri di detenzione dei migranti in Libia “Come un uomo sulla terra“, il film-documentario di Andrea Segre e Dagmawi Yimer sta riportando all’attenzione la terribile realtà dei centri per la detenzione dei migranti in Libia e le responsabilità italiane. “Un ‘documentario invisibile’ troppo scomodo, troppo vero forse perché case editrici, televisioni o edizioniContinua a leggere “Italia: film e petizione sui centri di detenzione migranti in Libia”

E se fossero i migranti a dire: “noi la crisi non la paghiamo”?

Meltingpot intervista Sandro Mezzadra, docente presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Bologna, autore di innumerevoli saggi, tra i quali “Diritto di Fuga” e promotore della rete UniNomade Lo scenario di crisi globale che stiamo attraversando non manca e non mancherà in futuro di avere pesanti ripercussioni anche per quanto riguarda la vita deiContinua a leggere “E se fossero i migranti a dire: “noi la crisi non la paghiamo”?”

Il movimento censurato

di Alessandro Cisilin, Megachip – da Galatea, European Magazine La foto di un bel ragazzone senza abiti, che sfida uno schieramento di pattuglie delle forze dell’ordine. Con una mano a coprire i genitali, l’altra a esibire un segno che evoca insieme vittoria, pace, o anche “fottetevi ”, a seconda della nazionalità (ignota) del protagonista. E’Continua a leggere “Il movimento censurato”

Giornata Europea “Libertà, non paura” 2008

Sorveglianza, sfiducia e paura stanno gradualmente trasformando la nostra società in un gregge di acritici consumatori che non hanno “nulla da nascondere” e che – in un fallimentare tentativo di ottenere una completa sicurezza – sono pronti a cedere le loro libertà civili.

Ho paura di te: sei l’altro, sei straniero

Piace l’analisi coraggiosa di Todorov sulla paura della diversità e le dinamiche che governano la relazione con l’altro nell’Occidente. Lo sguardo attento del filosofo sa andare oltre i fatti della storia, gli avvenimenti comunque cosi chiari che governano la cronaca della nostra epoca. In Francia sta per uscire La peur des barbares, che ritrae con cura il profilo culturale dell’uomo occidentale, dominato dalla paura e affogato nella fuga permanente dall’incontro con l’altro.

Giornata Europea “Liberta’, non paura 2008

Giornata Europea “Liberta’, non paura 2008 – fermiamo l’escalation della sorveglianza”

Un ampio movimento di persone ed associazione sta organizzando una manifestazione europea congiunta contro l’abuso dei mezzi di sorveglianza attuato da governi ed imprese.

L’11 ottobre 2008 le persone che sono preoccupate da questo abuso scenderanno in piazza in tutta Europa, al grido di “Liberta’, non paura!” Azioni pacifiche e creative, manifestazioni e conferenze stampa avranno luogo in molte capitali europee.

L’ossessione della sorveglianza si sta diffondendo a macchia d’olio. Governi ed imprese registrano, sorvegliano e controllano i nostri comportamenti sempre piu’ strettamente.