Stadio, si conclude il braccio di ferro: vince la Roma, perde Roma 

La brutta vicenda dello stadio della Roma (non di Roma, bensì di un soggetto privato ben preciso), si è conclusa male come era cominciata. Si è conclusa male perché ancora una volta ha vinto l’urbanistica contrattata (ossia quella che “si manifesta ogni volta che l’iniziativa delle decisioni sull’assetto del territorio non viene presa per l’autonomaContinua a leggere “Stadio, si conclude il braccio di ferro: vince la Roma, perde Roma “