L’Italia sta acquistando 90 caccia F-35

I caccia F-35 non sono gli unici ad essere stealth (furtivi), ossia capaci di sfuggire all’avvistamento. Tale capacità l’ha acquisita anche il governo Renzi. Si è impegnato lo scorso settembre, in base a una mozione Pd, a «riesaminare l’intero programma F-35 per chiarirne criticità e costi con l’obiettivo finale di dimezzare il budget» da 13 a 6,5 miliardi di euro, cifra con cui – si stima –si potrebbe acquistare, oltre ai 6 già comprati, una ventina di F-35. Contemporaneamente la ministra della difesa Pinotti si è esibita in una serie di manovre diversive: in marzo ha dichiarato che sugli F-35 «si può ridurre, si può rivedere», in luglio ha giurato che di fronte alle disfunzioni tecniche degli F-35 «l’Italia non acquisterà niente che non sia più che sicuro per i piloti», in ottobre ha annunciato «l’impegno per l’acquisto di altri due F-35».

Dal Muos all’industria degli armamenti, una riflessione

Intervista con il generale Fabio Mini a proposito delle basi militari Usa in Italia, la potenza cinese e il potere dei conglomerati industriali degli armamenti Carlo Cefaloni Fonte: CittàNuova – 03 giugno 2014 L’installazione a Niscemi, in provincia di Caltanissetta, del M.U.O.S. (Mobile User Objective System) è destinata a creare notizia, secondo le leggi prevalenti dell’informazione, solo conContinua a leggere “Dal Muos all’industria degli armamenti, una riflessione”

Villaggi per la guerra a Teulada e ammissione del rischio radioattivo riemergono dalla naftalina |

Villaggi per la guerra a Teulada e ammissione del rischio radioattivo riemergono dalla naftalina | Mediterranews.

Golpe della Cancellieri per il MUOS a Niscemi

di Antonio Mazzeo   Pessimo scivolone sul MUOS della ministra degli Interni, Annamaria Cancellieri. In una nota inviata lo scorso 3 gennaio al presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, la responsabile del Viminale invade arbitrariamente il campo del collega di governo, l’ammiraglio Gianpaolo Di Paola, collezionando una serie di madornali inesattezze sul nuovo sistema satellitare cheContinua a leggere “Golpe della Cancellieri per il MUOS a Niscemi”

LE BASI AMERICANE IN ITALIA E IN EUROPA NON SONO SICURE

“La maggior parte” delle basi militari europee in cui vengono custodite le armi nucleari statunitensi sul continente – fra cui i siti italiani di Aviano e Ghedi Torre – non rispettano i necessari standard di sicurezza: è quanto si legge in un rapporto dell’aeronautica militare statunitense, sotto la cui responsabilità si trovano gli ordigni.