60° anniversario della nascita di Israele e occupazione della Palestina

Storia della Palestina:

637 al 1947

Nascita dello Stato d’Israele – dal 1948 al 1966

Guerra dei sei giorni – dal 1967 al 1986

Prima Intifada – dal 1987 al 1999

Seconda Intifada – dal 2000 al 2003

72 risoluzioni di condanna di Israele fra il 1951 ed il 2002 (mai applicate)

accordi di pace

road map

Risoluzioni Onu.

Testo tratto da un tema sritto da Eden Lieberman (13 anni), Kibbutz Nir-Am.
Nir-Am. March 27, 2008 – “Mi è difficile spiegare cosa sta passando la mia famiglia: lo stress, le telefonate di mio padre ogni cinque minuti, la tensione che ci fa litigare fra di noi. Di recente quattro Qassam sono caduti sul mio kibbutz, compreso uno che ha centrato la piscina. La radio ha detto che non c’erano state vittime. Ma mentre camminavo sulla stradina che porta alla piscina, io una vittima l’ho vista: un uccello, una colomba”.segue

Intanto Israele si prepara a festeggiare i 60 anni della sua esistenza di Joshua Lapide: alle celebrazioni sono attesi capi di Stato e di governo di ogni parte del mondo. Previsti convegni, concerti ed esibizioni delle forze armate, concorsi di disegni per bambini, memoriali per le vittime dell’Olocausto, attività ecologiche e mostre.(AsiaNews) – Centinaia e centinaia di bandiere bianco-azzurre con le stella di Davide sventolano lungo le strade di Gerusalemme e ai finestrini delle macchine. Gli alberghi del centro si preparano a ricevere ospiti illustri, come il presidente americano Bush, e gli ex-leaders Tony Blair e Mikhail Gorbachev. Attesi capi di Stato e di governo da ogni continente, compresi Nambaryn Enkhbayar, presidente della Mongolia, Victor Yushchenko (Ucraina), Lech Kaczynski (Polonia) e l’ex segretario di Stato americano Henry Kissinger. Il presidente Shimon Peres, premio Nobel per la pace, ha invitato altri premi Nobel. leggi tutto

mentre in Libano: 100mila palestinesi marceranno verso Israele per 60 anni fondazione ieri a GAZA, 2 PALESTINESI UCCISI IN RAID ISRAELIANO

Non ci può essere pace senza la giustizia: per Eden e gli israeliani come per i bambini palestinesi, nati e spesso “morti” in un “campo di concentramento”, questo è Gaza. Tragedia infinita innescata dagli interessi coloniali mondiali e dalla necessità di ripulirsi la coscienza per aver permesso al nazismo di sterminare un popolo, anche se abbiamo visto sopra che la storia comincia da lontano. Una proposta e un ennesimo tentativo: in Cisgiordania”Dodici fazioni palestinesi approvano la proposta egiziana, “tregua reciproca a Gaza e in Cisgiordania”

Cairo. 02 Maggio, 2008 – La tregua nei Territori sembra più vicina. Dodici fazioni palestinesi riunite al Cairo hanno approvato la proposta egiziana di un cessate il fuoco da sottoporre a Israele. I gruppi, tra cui la Jihad Islamica, sono d’accordo su “una tregua globale e reciproca” nella Striscia di Gaza, da estendere in un secondo momento anche alla Cisgiordania. Il presidente egiziano Hosni Mubarak ne ha informato il ministro della difesa israeliano Ehud Barak.

Read More…

Con l’augurio e la speranza che in quel martoriato territorio si imponga finalmente la pace, magari tra due stati federati che si riconoscano reciprocamente e finalmente le esistenze di milioni di persone siano sganciate dagli interessi politici mondiali e finisca la prigionia e la mattanza del popolo Palestinese.

_______________
Interactive: Interactive guide to the conflict day by day

3 pensieri riguardo “60° anniversario della nascita di Israele e occupazione della Palestina

  1. Il sogno di una patria infranto sul muro dell’ostilità
    Un percorso di lettura a partire dai libri di Ilan Pappe e Arno Meyer su come gli ebrei d’Israele e della diaspora leggono l’atto fondativo dello stato d’Israele L’apertura degli archivi di Tel Aviv ripropone la necessità di un bilancio storico svincolato da letture non messianiche del conflitto israelo-palestinese
    Enzo Traverso
    http://www.ilmanifesto.it/Quotidiano-archivio/31-Maggio-2008/art49.html

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...