Nella fabbrica della modernita, Scienza & Politica 2016

Università di Bologna

Western Sidney University

sandro.mezzadra@unibo.it

b.neilson@westernsydney.edu.au

Abstract:

A B S T R A C T Il saggio affronta l’intreccio di Stato e capitale come potenze che dominano la modernità, ponendosi da subito su una scala globale. Questo intreccio interseca inevitabilmente la storia dell’impero che, lungi dall’essere solamente il preceden-te dello Stato, rappresenta una forma composta di sovranità stratificate e spazi giuridici variegati. Il concetto di Stato che emerge dal saggio si discosta quindi dalla concezione weberiana, che prevale nella letteratura contemporanea. Rispetto alla definizione data da Weber, infatti, la territorialità dello Stato attuale è turbata e alterata, tanto dal vacillare dei suoi confini quanto dall’emergere di nuove formazioni territoriali, sia all’interno sia attraverso i confini. La sguardo globale sullo Stato complica, inoltre, il suo rapporto con la nazione e l’idea del monopolio della produzione normativa e della forza fisica. Quel che ne risulta è un’immagine molto più frammentaria e mobile della storia dello Stato moderno. The essay tackles the intertwining of State and capital as powers that dominate modernity, locating on a global scale right from the start. This intertwining intersects inevitably the history of empire, which, rather than just being the precedent of the State, represents a composite form of layered sovereignties and multifaceted juridical spaces. The concept of the State that emerges from the essay moves away from the broadly meant Weberian conception, which is prevailing in contemporary literature. In contrast with the Weberian definition, indeed, the territoriality of the State is unsettled and altered both by the swaying of its borders and by the emergence of new territorial formations inside and across the borders. The global view on the State complicates its relationship with the nation and the idea of the monopoly of the legislative production and legitimate physical strength. The result is a much more fragmented and movable image of the history of modern State.

SCIENZA&POLITICA , vol. XXVIII, no. 55, 2016, pp. 73-91 DOI: 10.6092/issn.1825-9618/6610 ISSN: 1825-9618 73
SCIENZA&POLITICA  per una storia delle dottrine
Nella fabbrica della modernità: il capitale lo Stato e l’impero
 
In the Factory of Modernity: Capital State Empire.
 
Sandro Mezzadra
– 
 Brett Neilson
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...