La mobilitazione paga: slitta la ratifica del CETA al Parlamento Europeo

Un’altra piccola vittoria per le cittadine e i cittadini europei e canadesi: le mobilitazioni in tutta Europa culminata nell’appello di oltre 450 Ong di bloccare la ratifica del CETA (il trattato di libero scambio con il Canada considerato “fratello gemello” del TTIP), lo scontro interno al Parlamento Europeo, la crescente pressione sugli europarlamentari perchè prendano […] … Continua a leggere La mobilitazione paga: slitta la ratifica del CETA al Parlamento Europeo

Heyman, Josiah McC. “Constructing a ‘Perfect’ Wall: Race, Class, and Citizenship in US- Mexico Border Policing” (download available)

A pdf of this item is available by request from jmheyman@utep.edu . This synthetic chapter addresses the causes of the massive escalation of border immigration enforcement at the U.S.-Mexico boundary since 1994 (and in some ways, since the early 20th Sorgente: Heyman, Josiah McC. “Constructing a ‘Perfect’ Wall: Race, Class, and Citizenship in US- Mexico … Continua a leggere Heyman, Josiah McC. “Constructing a ‘Perfect’ Wall: Race, Class, and Citizenship in US- Mexico Border Policing” (download available)

#1420

P e d r o L

Um novo fascismo difuso encontra a sua confirmação num novo regime da mentira que já não é o das máquinas de propaganda do totalitarismo político. É o que se passa com a mentira política, estudada no século XX, de [George] Orwell a Alexandre Koyré, como um produto do “genus totalitário”. As mentiras mais conspícuas, mesmo aquelas que se referem a dados de facto, estão hoje protegidas por um nefasto mas interessante fenómeno: há um ponto, difícil de apreender, em que as coisas se anulam por excesso e produzem o efeito contrário daquele para que foram concebidas. Os políticos podem hoje mentir sem consequências sobre o que disseram ontem ou há pouco tempo não por falta de escrutínio, mas por excesso dele. A multiplicação de microfones, câmaras de filmar, registos jornalísticos, comentários, análises e debates cria uma tal cacofonia e um tão grande teor de opacidade quanto o desejo de transparência…

View original post 129 altre parole

Siamo in trappola. Cosa possiamo fare?

  di Franco Berardi Bifo* Non so a voi ma a me questo referendum mi dà un po’ di angoscia senza esagerare, intendiamoci. La vita mi sorride abbastanza, ma un po’ di angoscia questo referendum me la dà. Le ragioni sono molteplici e cerco di raccontar(me)le. I miei amici litigano fra loro astiosamente, si arriva … Continua a leggere Siamo in trappola. Cosa possiamo fare?

Smog, in Europa ogni anno 467 mila morti. L’Italia è il paese più colpito

Nessun provvedimento che riduca gli inquinanti potrà essere risolutivo quando in Europa ci sono 467 mila morti premature all’anno causate dallo smog, come indica il rapporto 2016 pubblicato ieri dall’Agenzia… Sorgente: Smog, in Europa ogni anno 467 mila morti. L'Italia è il paese più colpito

Les États ne doivent pas invoquer le budget de la CPI pour entraver son travail – Amnesty International Belgique Francophone

La Cour essuie des critiques car toutes les enquêtes en cours, sauf une, concernent l'Afrique Sorgente: Les États ne doivent pas invoquer le budget de la CPI pour entraver son travail - Amnesty International Belgique Francophone

Maltempo: Legambiente: «In Italia 7 milioni i cittadini esposti quotidianamente al pericolo

Legambiente Piemonte: «Ancora poca prevenzione. Sindaci inadempienti». Wwf: «Per voltare pagina su emergenze finanziamenti certi ogni anno per aree più vulnerabili» «Interi paesi isolati, fiumi esondati, cittadini evacuati: torna violentissima l’emergenza maltempo in Italia con situazioni già pesantissime in Piemonte, dove oggi è esondato il Tanaro, ma anche in Liguria, o a Licata (Ag) nei […] … Continua a leggere Maltempo: Legambiente: «In Italia 7 milioni i cittadini esposti quotidianamente al pericolo

Fame.

FAME: stands you out, sands you out. By compromise some shut their eyes Their weakness exploited for ‘a price’ Now… seeing their [free given talent] …being transformed into malevolent Taking it all ‘at face value’ to be merry Blinded by perception and reactionary Complimentary offers to game emotion A drop of water tries to define […] … Continua a leggere Fame.

Austerity in 8 minutes: Why it does not work. Why it is still practised — Yanis Varoufakis

https://www.youtube.com/watch?v=N68QmqDjNJg&feature=youtu.be This speech was part of a Cambridge Union debate on ‘This House Has Lost Confidence in Austerity’. See below for the video of the whole debate. via Austerity in 8 minutes: Why it does not work. Why it is still practised — Yanis Varoufakis

Per l’Istat siamo felici: la nuova vergogna del Si

Il referendum costituzionale, più ancora di altre occasioni, ha spalancato il vaso di Pandora di un Paese eticamente devastato, economicamente umiliato, privo di spina dorsale, nel quale alla continua vergogna istituzionale che di certo non giunge inaspettata dalla gang di Guappo Renzi, la quale ha approntato persino una elettorale scheda truffaldina, si aggiunge quella ignobile […] … Continua a leggere Per l’Istat siamo felici: la nuova vergogna del Si

Ultim’ora CETA: l’europarlamento boccia ricorso alla Corte di Giustizia Europea — Stop TTIP Italia

CETA: l’europarlamento boccia ricorso alla Corte di Giustizia Europea Stop TTIP Italia: “Fatto grave e preoccupante. Mettiamo gli eurodeputati sotto pressione e chiediamo conto delle loro azioni” Con 419 voti contrari e 258 favorevoli, il Parlamento europeo ha da poco bocciato la proposta di far esprimere la Corte di Giustizia Europea sulla compatibilità del CETA, […] … Continua a leggere Ultim’ora CETA: l’europarlamento boccia ricorso alla Corte di Giustizia Europea — Stop TTIP Italia

Le comunità e il post terremoto – 

Le comunità e il post terremoto Se c’è una cosa da non fare quando un terremoto devasta un territorio è proporre “soluzioni” veloci per la ricostruzione. Se c’è una cosa da fare è invece guardare tutte le cicatrici lasciate e farlo con le comunità che abitano quei territori. Lo hanno spiegato bene Flaminia Brasini e … Continua a leggere Le comunità e il post terremoto –