Unicef, ad Aleppo quasi 100 bambini morti in una settimana: Cifre da genocidio 

Gli assassini che stanno uccidendo sistematicamente la popolazione siriana e in particolare l’accanimento dimostrato, bombardando ospedali, ambulanze e civili indiscriminatamente a seconda della convenienza politica e non per combattere il daesh: l’ennesimo malefico frutto partorito dai servizi americani e allevato da sauditi ed emirati vari e anche dall’alleato(sic) turco, la stessa convenienza  delle rapaci politiche estere orientate solo a saccheggiare le risorse, i territori e chi li abita con la scusa, di esportare civiltà e democrazia, stanno commettendo l’ennesimo abominio su l’uomo continuano le stragi di guerra.

Vi siete condannati da soli e verrete ricordati con ignominia, come le belve che vi hanno preceduto siete maledetti dalla storia e dal genere umano e questo a tutti i livelli: dai governanti all’ultimo pulisci cessi che si impegna nella guerra.

_________________________________________________________________________________

Da venerdì scorso in Siria, 96 bambini morti e 223 feriti. Non ci sono parole per descrivere le sofferenze che questi bambini stanno vivendo. Troppo spesso quelli con poche possibilità di sopravvivenza vengono lasciati morire. La drammatica testimonianza del portavoce Unicef per l’Italia, Andrea Iacomini, che parla di oltre cinquantamila vittime minori dall’inizio del conflitto: numeri da genocidio

Segue: Unicef, ad Aleppo quasi 100 bambini morti in una settimana: Cifre da genocidio – Pagina Nazionale – il Tirreno

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...