L’utero è mio e me lo gestisco io

Collettivo Spedalieri

Il  22 settembre è la data scelta dalla ministra della salute Beatrice Lorenzin quale giornata nazionale della fertilità. Questo delicato argomento scelto dalla ministra e dal suo team di “esperti” è l’oggetto di una campagna che pretende di farsi spazio in ciò che di più intimo e personale c’è in ognuno di noi. La campagna è stata però criticata duramente da tante e tanti che non accettano alcun tipo di esortazione alla procreazione o di intromissione nella propria vita sessuale e privata: nonostante ciò, invece di ritirare in toto l’iniziativa scusandosi per la propria indelicatezza, la Lorenzin, turandosi con insistenza le orecchie di fronte all’indignazione generale, la sta solo ritrattando, accusando dell’insuccesso soltanto le sue pietose e invadenti cartoline, e non rendendosi conto che il problema di chi contesta lei e il suo fertility day non sono le immagini di ansiogene clessidre mezze vuote o di demoralizzanti banane…

View original post 513 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...