Swedish terror suspect ‘dumped bomb in toilet’ – The Local — Indiĝenaj Inteligenteco

It said investigators thought his claims were “credible” as TATP, the favoured choice of the Isis militant group as it can be made from readily available chemicals, is in crystal form and dissolves in water. Belgian TV station RTBF carried a similar report. Belgian prosecutors declined to confirm or deny the reports when contacted by […] … Continua a leggere Swedish terror suspect ‘dumped bomb in toilet’ – The Local — Indiĝenaj Inteligenteco

Settimo fuoco: entropè

La Botte di Diogene - blog filosofico

url-121

Etica – estetica – scienza
tenteremo di far convergere questi filoni di pensiero e di ricerca, di riunificare cioè quel che per troppo tempo (specie dal XIX secolo in poi) è rimasto separato.

Carlo Rovelli – nelle sue brillanti Sette brevi lezioni di fisica – lo fa allusivamente.
Enzo Tiezzi – nel testo base di questa sera, Fermare il tempo – lo fa programmaticamente: tanto è vero che il sottotitolo è Un’interpretazione estetico-scientifica della natura.
[A tal proposito occorrerebbe subito perorare la causa di ben due riunificazioni urgenti:
a) quella tra due aspetti della natura, già chiaramente identificati da Galileo, ovvero quantità (proprietà primarie della materia) e qualità (secondarie, inessenziali) – la prima oggettiva, e dunque misurabile, l’altra soggettiva, e dunque poco attinente ad una conoscenza rigorosa. È un argomento affascinante, del quale ho diffusamente parlato qui, ma che ci porterebbe troppo lontano.
b) e quella – ormai…

View original post 1.918 altre parole

Una voce che giunge da Aleppo

VITADIFRONTIERA

Aleppo. Siria. Una città antica che nel corso dei secoli ha saputo attirare migliaia di persone di etnie diverse. Oggi è uno dei simboli della guerra siriana, una delle città più martoriate dal conflitto iniziato 5 anni fa. Il 26 aprile di quest’anno è stato organizzato l’incontro Siria, la terra contesa. La speranza che vive ad Aleppo con il vicario apostolico dei Latini di Aleppo, mons. Georges Abou Khazen all’auditorium Giorgio Gaber a Milano a cui hanno partecipato anche le autorità del consiglio della regione Lombardia. Una voce diretta la sua, che ha chiarito tante dinamiche che spesso si rischia di dare per scontate.

Sembra l’apocalisse. La metà della popolazione è profuga. Le minoranze cristiana, yazida, assira, caldea, alawita, sciita e musulmana moderata stanno soffrendo. Dove è arrivato l’Isis sono scomparse le minoranze

Dice il prelato durante il suo intervento sia in pubblico, che nel pomeriggio, in un incontro informale…

View original post 590 altre parole

Kaiser, sultani, minchioni

Il simplicissimus

 Anna Lombroso per il Simplicissimus

Non c’è mica da stupirsi per il successo internazionale dello stereotipo italiano: creativi, ma pasticcioni, geniali, ma inaffidabili, vivaci, ma inconcludenti, idealisti, ma cinici, sognatori, ma velleitari, dotati, ma indolenti e chi più ne ha più ne metta. In fondo abbiamo contribuito a crearlo con concorso di popolo, con il tributo di un ceto dirigente che lo ha accreditato prima di tutto con simbolico cattivo esempio, poi impartendo una pedagogia punitiva tramite leggi e riforme indirizzata a educare alla rinuncia, all’abiura della dignità, all’accettazione della giusta condanna comminata per il delitto di aver voluto troppo, commesso da mammoni, parassiti con particolare riguardo per pensionati e dipendenti pubblici, mangiatori di spaghetti pummarola ncoppa,   invalidi in odor di simulazione, divoratori di pillole consigliate da zie e cognati, fruitori compulsivi di tac, tutti inclini a fosche intrinsechezze con malavitosi di periferia, con mafiosetti di quartiere, leggerezza questa guardata…

View original post 486 altre parole

Contadini europei in svendita. Il nuovo report StopTTIP — Stop TTIP Italia

Pubblicato oggi in 17 Paesi europei il rapporto “Contadini europei in svendita – I rischi del Ttip per l’agricoltura europea” redatto da Friends of the Earth Europe in collaborazione con l’associazione Fairwatch. Scaricabile in esclusiva dalle pagine del sito di Stop TTIP Italia Il controverso accordo commerciale TTIP in fase di negoziazione tra l’UE e […] … Continua a leggere Contadini europei in svendita. Il nuovo report StopTTIP — Stop TTIP Italia

LA POLITICA DELLA RESA (Roberto Saviano)

Triskel182

graziano
IL SUD sta morendo. Il Sud è già morto. Nell’agenda di questo governo, il Sud è stato affrontato con promesse politiche, con proclami, mentre nel mondo reale sono altre le forze che agiscono. Per capire il Paese bisogna studiare le organizzazioni criminali approfonditamente. Il loro assioma di partenza è semplice: sia che tu voglia fare politica, sia che tu voglia fare impresa, devi sporcarti. Se vuoi emergere, devi sporcarti. Se vuoi guadagnare, devi sporcarti. Se non vuoi essere nulla — zi’ nisciun (zio nessuno), come si dice dalle mie parti — allora puoi essere immacolato e onesto. Un principio che deriva da una convinzione altrettanto chiara: nessuno è pulito, nessuno può esserlo, se vuole crescere economicamente. E questo è il motivo per cui il primo gesto davvero efficace contro le mafie sarebbe aiutare gli imprenditori onesti.

View original post 1.255 altre parole

Giustizia, Scarpinato: “La corruzione è Costituzione: servono le leggi dell’antimafia”

Triskel182

Il procuratore generale di Palermo: “Dalla Banca Romana del 1893 a oggi, l’eterna Tangentopoli con la stessa impunità”.

Roberto Scarpinato, procuratore generale di Palermo, il suo collega e presidente dell’Anm Piercamillo Davigo è nel mirino da giorni perché ha osato accusare il mondo politico di inerzia complice contro una corruzione ancor più diffusa e spudorata di prima. Lei finora è rimasto in silenzio. Come la pensa?

Chi conosce la storia italiana sa che la corruzione è una componente stabile della costituzione materiale del Paese. Dallo scandalo della Banca Romana del 1893 a oggi, viviamo in un’eterna Tangentopoli. Le vicende di oggi sono la replica, mutatis mutandis, di quelle di ieri e dell’altroieri, anche nei loro esiti finali di sostanziale impunità. Vuole una prova? Il numero di colletti bianchi oggi in carcere per espiare la pena è irrilevante come ai tempi dell’Italia monarchica e di quella fascista. Le statistiche sulla composizione…

View original post 1.517 altre parole

Le 3 lezioni di Chernobyl (e di Fukushima)

Risorse Economia Ambiente

chernobyl_28_2

C’è un motivo se l’anniversario di Chernobyl cade nella serata di oggi, e non due giorni fa. 

E c’è un altro anniversario, quello della radioattività lasciateci in eredità da Chernobyl, che cadrà tra due mesi.

Di Dario Faccini

View original post 1.369 altre parole

La Gomorra della Nazione (Marco Travaglio)

Triskel182

Pd-indagati-condannatiRenzi aveva appena finito di dire che è passato il tempo della politica subalterna ai pm (ma quando mai) e si è subito scoperto il perché: il presidente del suo partito in Campania preferiva la subalternità alla camorra, per la precisione al clan dei Casalesi. Questa almeno è la tesi della Procura antimafia e del gip di Napoli che ieri hanno indagato e perquisito per concorso esterno in associazione camorristica Stefano Graziano, numero uno del Pd campano, ex parlamentare, ex consulente dei governi Letta e Renzi e ora consigliere regionale, insieme ad altre otto persone. L’accusa è aver chiesto voti al clan Zagaria e averlo favorito nell’assegnazione di appalti (tipo quello per la Cittadella della Legalità: le risate).

View original post 720 altre parole

Essere umani (troppo umani).

.mfb

“Il futuro non appartiene alla lotta di classe, ma ad una lotta emancipatrice senza classi”.

Warum das Proletariat im kapitalistischen Krisenprozess nicht wiederaufersteht“, Norbert Trenkle

Karl Marx, ne “I manoscritti economico-filosofici” (detti anche Manoscritti di Parigi), una serie di note scritte nel 1844 e pubblicate successivamente nel 1932, quando parla di “vita del genere” e “vita individuale” – la comprensione dell’essere umano dal punto della vita del genere – pensa che la natura sia il grande corpo privo di organi dell’essere umano, e che la vita dell’uomo sia semplicemente natura, una natura che inspira ed espira. È questo ciò che Marx chiamerà in seguito “il regno della libertà”. È un luogo in cui non è possibile programmare nulla – gli uomini vivono e muoiono come esseri naturali. La vita individuale, dall’altro lato, è invece il luogo in cui ogni essere umano dovrebbe essere un esempio dell’essere umano universale e dei…

View original post 627 altre parole

Ragazzi, nel nome di Giulio Regeni, non andate in Egitto | Luigi Manconi

Vogliamo mobilitarci affinché l'Egitto venga dichiarato paese in questo momento non sicuro, invitando i cittadini europei, in particolare "i giovani contemporanei" del nostro continente, a non recarvisi. Questo fino a quando il regime lì dominante non abbia mostrato la concreta volontà di cooperare per la ricerca della verità su Giulio Regeni e garantito il pieno … Continua a leggere Ragazzi, nel nome di Giulio Regeni, non andate in Egitto | Luigi Manconi

Dopo i diritti rubano anche la vita

Il simplicissimus

lavoro pensioneE’ stato un duro lavoro, ma ce l’hanno fatta: nel 2015 per la prima volta l’aspettativa di vita degli italiani è diminuita scendendo agli 80,1 anni per gli uomini e agli 84, 7. Poca cosa ancora lo 0,2% , due mesi e mezzo nel complesso, ma a nessuno sfugge che si tratta solo del debutto di un nuovo medioevo, visto che a parità di condizioni le cifre sono inspiegabili alla luce di tecnologie mediche sempre migliori e vanno ricercate in primis nella diminuzione della spesa sanitaria che può essere valutata in discesa del 3% dal 2012 sull’intero territorio nazionale, ma di cifre più che doppie in alcune regioni del nord. Questa situazione era già stata anticipata e preconizzata negli ultimi mesi  dello scorso anno, ma adesso i dati dell’Istat, dell’Università cattolica e dell’ Osservatorio della salute non permettono più i fangosi voli d’anguilla dell’informazione mainstream per giustificare dati che sono un atto d’accusa, mentre la ministra…

View original post 602 altre parole

FONDOVALLE SANGRO, UNA “GRANDE OPERA” DA 120 MILIONI DI EURO, DALLO SBLOCCA ITALIA TORNA ALLA CASELLA DEL…V.I.A.

PER I DIRITTI SOCIALI E AMBIENTALI

FONDOVALLE SANGRO: “NON CI RESTA CHE PIANGERE”

ANAS RIATTIVA PER LA TERZA VOLTA LA PROCEDURA DI ASSOGGETTABILITÀ A V.I.A., LE FRANE FANNO CAMBIARE IL PROGETTO.

TUTTO PREVISTO…TRA DIVERSE OPZIONI SI E SCELTO IL PERCORSO IN AREE A MAGGIOR RISCHIO IDROGEOLOGICO! PERCHÈ?

variante_quadri_sangro_bassa

Il progetto per il secondo lotto della fondovalle Sangro, un’opera da 120 milioni di euro inserita nel Decreto Sblocca Italia del 2014, ritorna alla casella della procedura di assoggettabilità a V.I.A. per problemi collegati alle frane che hanno costretto modificare il progetto per l’ennesima volta. Ora una buona parte dell’opera dovrà essere realizzata in galleria che sarà di 2500 m (in precedenza era solo di 730 metri…) come sostiene ora l’ANAS in un tragicomico passaggio del nuovo progetto che alleghiamo qui sotto!

Anas_rifare_progetto

Nel 2008 l’opera ebbe un primo giudizio favorevole dalla Commissione VIA regionale. Il 12 febbraio 2015 il Comitato VIA dava l’ok ad un altro progetto che oggi…

View original post 567 altre parole

L’agonia del diritto allo studio

Palomar

Nadia Ferrigo, La Stampa

Recita la nostra Costituzione: «I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi». Ma tra tagli ai fondi statali, le soglie per accedere alle borse di studio che si alzano di anno in anno e l’anomalia tutta italiana degli «idonei non beneficiari», il sistema del diritto allo studio è in pericolo. Non solo: a pagare il prezzo più alto sono studenti e studentesse del Mezzogiorno, che sempre più rinunciano all’università.

A lanciare l’allarme è la Rete della Conoscenza, sindacato studentesco nato cinque anni fa che coordina le attività degli studenti medi dell’Uds e di quelli universitari del coordinamento Link. Negli ultimi dieci anni le università hanno perso 453 mila studenti: dai 336 mila immatricolati dell’anno accademico 2003/2004, siamo arrivati ai 270mila del 2014/2015. I dati registrano un calo di circa il 20 per cento, concentrato…

View original post 664 altre parole