The militarization of islands and migration: Tracing human mobility through US bases in the Caribbean and the Pacific | Jenna Loyd and Emily Mitchell-Eaton – Academia.edu

In this paper, we argue that the confinement of people on island military bases, whether narrated as humanitarian rescue, migration management, refugee resettlement, or militarized border enforcement, is an imperial process of ruination that impairs Sorgente: The militarization of islands and migration: Tracing human mobility through US bases in the Caribbean and the Pacific | … Continua a leggere The militarization of islands and migration: Tracing human mobility through US bases in the Caribbean and the Pacific | Jenna Loyd and Emily Mitchell-Eaton – Academia.edu

Il dito, la luna e il professor Panebianco

transiberiani

segnalato da Barbara G.

di Franco Berardi Bifo – comune-info.net, 24/02/2016

Tutti conoscono la storia del dito che indica la luna e dell’imbecille che guarda il dito. Sembra che in questi giorni a Bologna si sappia solo vedere il dito. Il dito è l’azione di un gruppo di studenti del Cua (Collettivo Universitario Autonomo) che hanno esposto un telo con su scritto “Fuori i baroni della guerra dall’università” durante la lezione del professor Panebianco. Si è trattato di una presa di parola le cui modalità non mi importa discutere, perché si tratta di minuscoli dettagli a confronto della luna. E la luna cos’è? La luna è quel che il professor Panebianco ha scritto in un editoriale pubblicato dal Corriere della sera. Egli scrive dapprima:

L’ennesima sentenza della magistratura ha dato ragione a mamme preoccupate e ambientalisti vari che cercano di impedire che il Muos, il sistema militare americano di comunicazioni satellitari entri…

View original post 424 altre parole

Online il rapporto di monitoraggio della campagna LasciateCIEntrare

O capitano! Mio capitano!...

copertina-1

Dopo la presentazione ufficiale tenutasi a Roma il 25 Febbraio 2016, è ora disponibile online il rapporto di monitoraggio della campagna LasciateCIEntrare  su accoglienza, detenzione amministrativa e rimpatri forzati: “ACCOGLIERE: LA VERA EMERGENZA”.

Clicca qui per scaricare i due rapporti:

LasciateCIEntrare rapporto 2016

Report Incastrati

http://www.cronachediordinariorazzismo.org/online-il-rapporto-di-monitoraggio-della-campagna-lasciatecientrare/

View original post

Renzi, il condottiero della guerra persa

L’art. 11 della Costituzione continua ad essere disatteso praticamente, giustificandolo con scuse senza senso che vogliono nascondere i veri interessi che sono il commercio di armi e la corruzione. con questa prospettiva è una chimera abbassare debito e povertà le bombe e chi le lancia li finanziamo con le tasse che ci vengono estorte per fare i “loro” interessi ovvero dei loro mandanti, che non siamo noi visto che non votiamo o se pure ci venisse permesso, facciamo una x su un nome scelto da “loro”

Il simplicissimus

renzi11E’ difficile orientarsi in tempi di tardo impero e quindi molte, troppe cose sfuggono. Quando due anni fa la Ue, sulla scia degli Usa, annunciò una variazione dei calcoli del Pil che comprendeva non solo l’incorporamento di attività criminali, ma anche i cosiddetti investimenti militari la cui natura era ed è rimasta quanto mai ambigua,  pensai esclusivamente ad una mossa per sostenere artificialmente il prodotto interno lordo  per avvalorare il mito della ripresa. Alla luce di quanto è accaduto nel frattempo si può però mettere a fuoco meglio quel provvedimento destinato con tutta evidenza a supportare le guerre prevedibili e/o in programma pur in presenza di bilanci statali ridotti all’osso dalle politiche austeritarie. Forse non è un caso che l’elaborazione di questo nuovo criterio di calcolo sia stato introdotto nel periodo preparatorio del golpe ucraino e quando si pensava che la caduta di Assad in Siria fosse imminente, aprendo le prospettive di…

View original post 468 altre parole

Elder Statesman George Galloway compares relationship with Nigel Farage to Stalin and Churchill.

Tendance Coatesy

Historical Precedent for Galloway/Farage Pact.

Or?

From: John Rogan to the Tendance and to Shiraz. 

George Galloway compares relationship with Nigel Farage to Churchill and Stalin.

Reports the Independent.

‘We are not pals. We are allies in one cause. Like Churchill and Stalin…’

Speaking on the BBC’s Andrew Marr Show on Sunday, Mr Farage said: “On that night, yes, the Respect Party was on the platform, so was the Conservative Party, so was Ruth Lea, the economist, so was a London taxi driver, so was [Tory MP] Sir William Cash, so was [Labour former minister] Kate Hoey.

“The point about Grassroots Out is, we’re bringing people together from across the spectrum.”

galloway farage

The New Statesman‘s Stephen Bush continues in this vein,

“If Hitler invaded hell I would make at least a favourable reference to the devil in the House of Commons,” Winston Churchill remarked shortly after the Nazis’ fateful…

View original post 898 altre parole

In Gaza, Bicycles Are a Battleground for Women Who Dare to Ride – The New York Times

Four women are the first in years to pedal publicly in Gaza, where Hamas has restricted women’s sports, and they have drawn scorn from conservative Palestinians. Sorgente: In Gaza, Bicycles Are a Battleground for Women Who Dare to Ride - The New York Times

Italian schoolchildren hope to raise €3m to buy Mediterranean island | World news | The Guardian

Students launch crowdfunding campaign to purchase tiny uninhabited isle of Budelli and rename it ‘the Children’s Island’ Sorgente: Italian schoolchildren hope to raise €3m to buy Mediterranean island | World news | The Guardian

‘Special humiliation’ for Serbia to be dragged into NATO after fatal US bombings – Zakharova — RT News

NATO’s promise of security and attempts to drag Serbia into the alliance are humiliating for the Balkan country at a time when two of its diplomats held hostage in Libya were killed in a pin-point US airstrike, Russia’s FM spokeswoman said. Sorgente: ‘Special humiliation’ for Serbia to be dragged into NATO after fatal US bombings … Continua a leggere ‘Special humiliation’ for Serbia to be dragged into NATO after fatal US bombings – Zakharova — RT News

99 per cento balle

Triskel182

lavoro 2Lavoro 3lavoro 4Lavoro 5Lavoro 6lavoro 7lavoroIl Jobs Act ha contribuito a creare solo l’1 per cento dei nuovi posti di lavoro. Lo la detto ieri Bankitalia, in uno studio della sua Struttura economica.

Da giornalista, mi viene subito da pensare alla comunicazione: cioè a quel titolo «effetto Jobs Act» che quasi tutti i quotidiani hanno messo per un anno ogni volta che il governo o Istat davano numeri positivi sull’occupazione. Bene, quei titoli in prima o in homepage erano al 99 per cento balle: ora è appurato. Intanto però hanno inciso sul percepito comune, anche perché la stessa bufala è circolata ovunque, dai talk show a Facebook.

View original post 262 altre parole

La notte di Colonia e quella dei media (Roberto Saviano)

Triskel182

stranieri

No, i profughi non delinquono più degli altri. 
Lo dicono i dati. Smentendo la narrazione xenofoba. E costringendo l’Europa a riflettere sulle sue paure.

A due mesi di distanza dal terribile Capodanno di Colonia, che ricorderemo come la triste notte delle violenze sulle donne, forse possiamo fare qualche considerazione sul ruolo dei media e su come la politica abbia strumentalizzato la vicenda nel modo peggiore. Parto da uno studio condotto dalla polizia criminale di Braunschweig: in Germania il numero di profughi che violano la legge è, in proporzione, lo stesso di quello dei cittadini tedeschi che commettono crimini. Questo significa che a condizioni assai diverse in termini di integrazione, di possibilità di occupazione, di vivibilità, di condizioni economiche, di vita familiare, corrisponde una medesima propensione al crimine.

View original post 590 altre parole

As Galloway and Farage Unite: Vote Yes for a Social Europe.

Tendance Coatesy

George Galloway and Nigel FarageGeorge Galloway and Nigel Farage join forces at an anti-EU membership campaign event in London.

For a Social Europe: Against Brexit.

“Consider again the profile of this general left-wing stance. Its basic dilemma is that of a felt equidistance between the alternatives of simple left-wing nationalism and the Common Market—that sole and unpalatable way of transcending nationalism which the existing historical situation seems to present.”

Tom Nairn. The Left Against Europe. 1972. (1)

As David Cameron announces the “successful” conclusion of negotiations with the European Union (EU) the British left appears faced with an unpalatable choice. The coming Referendum debate will be largely held on either endorsing membership of the EU on these terms, or the Brexit alternative. That is, between plans to limit benefits to European migrants, the Government’s wider package for a ‘special for the UK and its free market policies within a European framework, or exit, national…

View original post 1.148 altre parole

Sulle tracce di Giulio Regeni | Left

«Sono un avvocato, conosco la legge, non faccio niente di sbagliato, puoi scrivere il mio nome. Io sono Malek Adly». È un avvocato comunista che si batte per i diritti economici e sociali dei lavoratori e ha conosciuto Giulio alla fine del 2015. «Non eravamo amici, ma chiunque si occupa di sindacati mi conosce, perché … Continua a leggere Sulle tracce di Giulio Regeni | Left

Petroceltic: rinuncia alle Tremiti

News of the World

Eccoci qui, notizia di qualche minuto fa — la Petroceltic rinuncia alle trivelle alle Tremiti!

L’annuncio secondo Reuters, arriva dal ministro dell’industria, Federica Guidi e dice cosi:

“Italy is trying to boost oil and gas production on land and at sea to reduce its dependence on imports, but local opposition to drilling on environmental grounds has slowed development and prompted the introduction of a 12-mile ban on activities within Italy’s coastlines and protected areas.”

Cioe’ abbiamo vinto noi! Si sono presi paura e se ne sono andati prima ancora di arrivare! Cosi si fa.

—-
Ecco qui il loro collasso economico!


La Petroceltic di Dublino, la ditta a cui il nostro governo ha deciso di affidare i mari attorno alle isole Tremiti con la concessione BR 274 EL, e’ sull’orlo del fallimento, assolutamente piegata in due da debiti, azionisti senza scrupoli, accuse di frode e corruzione, crollo dei prezzi del…

View original post 702 altre parole

Unioni civili, Bergoglio: “Il Papa è per tutti, non si immischia nella politica italiana”. E su Trump: “Pensa a fare muri, non è cristiano” 

“Unioni civili? Non mi immischio. Il Papa è per tutti. Il dialogo con la politica tocca alla Cei“. Bergoglio non si è sottratto a nessuna delle domande dei 76 giornalisti accreditati sul volo che lo ha riportato dal Messico a Roma. Un’ora di conferenza stampa partendo dal dibattito che da settimane anima il Parlamento italiano. … Continua a leggere Unioni civili, Bergoglio: “Il Papa è per tutti, non si immischia nella politica italiana”. E su Trump: “Pensa a fare muri, non è cristiano” 

Brasile, gli indigeni dell’Amazzonia sconfiggono le trivelle

Maria Rita D’Orsogna è fisico, docente universitaria, attivista ambientale. In questo post ci parla della bella vittoria “di un altro piccolo Davide che lotta contro un altro enorme Golia, di una comunità che, contro ogni previsione, riesce a spuntarla contro i petrol-egoisti. Si svolge in Brasile e ha per protagonisti gli indigeni della Valle dello Juruà.”

brazil_2_750Di questa storia avevamo parlato ad ottobre scorso, senza sapere come sarebbe andata a finire. E’ la storia di un altro piccolo Davide che lotta contro un altro enorme Golia, di una comunità che, contro ogni previsione, riesce a spuntarla contro i petrol-egoisti. Si svolge in Brasile e ha per protagonisti gli indigeni della Valle dello Juruà. Lottavano contro qualcosa di molto più grande di loro: le trivelle nella loro foresta, decise ed approvate da governi, ministri, petrolieri. La Valle dello Juruà è speciale perché restano qui le ultime tribù di persone mai…

View original post 554 altre parole