Burocrati di Stato la casta invisibile (Salvatore Cannavò).

Triskel182

Burocrati di Stato

La “smisurata ambizione” di Matteo Renzi potrebbe essere sgonfiata non solo dal “governicchio appena nato ma anche da quelle cinquanta persone, non elette, che nessuno conosce e che potrebbero avere il potere di vita o di morte sul suo governo. Sono coloro che controllano e gestiscono la produzione di leggi, l’alta dirigenza di Stato, tutta di formazione giuridica, proveniente per lo più dal Consiglio di Stato o dalla Corte dei Conti, e che seleziona, seziona, amministra, taglia e censura.

Tra le economie più sviluppate del pianeta, l’Italia deve ancora fare i conti con un apparato legislativo e normativo di stampo borbonico. Un groviglio di leggi, articoli e commi che solo una Casta super-selezionata può provare a governare, riservando per sé, e i propri “discepoli”, un potere decisivo nell’interpretazione delle leggi e nella produzione di quelle nuove. 

View original post 980 altre parole

Ribollita di governo

Il simplicissimus

matteo_renzi Sul governo del guappo di Firenze vediamo fare tante riverenze … sarebbe stato proprio adatto allo stornellismo di Odardo Spadaro l’esecutivo che è nato sulle ceneri di Letta. E rappresenta in pieno l’essenza del suo premier: vecchi vizi incarnati in anagrafi più fresche, le solite lobby trattate al gerovital e immerse in bagno rosa. Non manca nulla: dalla Pinotti, pasionaria degli F35 alla Difesa in quanto rappresentate dell’industria bellica e dei suoi “dividendi”, alla confindustrina Federica Guidi, al boss di Cl, l’inamovibile Lupi, a Giuliano Poletti l’uomo che ha traghettato le coop nel meraviglioso mondo del capitalismo finanziario, la montiana Giannini all’istruzione perché porti avanti la privatizzazione dell’istruzione, la Lorenzin alla Sanità, un premio ai pasticci che ha creato, il commercialista Galletti di antica stirpe democrista all’Ambiente che già di per sè è un manifesto di svendita e/o di noncuranza, l’immarcescibile Alfano, il giovane Orlando alla Giustizia in maniera che…

View original post 372 altre parole

“FAI IL GUARDASIGILLI” POI RENZI VA AL COLLE E CANCELLA GRATTERI (Beatrice Borromeo).

troppo “pulito” per far parte del cerchio magico di questa “nuova monarchia”

Triskel182

GratteriIL PM RASSICURATO FINO A IERI POMERIGGIO: “SEI IN SQUADRA” ANCHE B. NON ERA CONTRARIO: “BASTA CHE NON SIA DI MD” NAPOLITANO PREFERISCE SOSTITUIRLO (E NESSUNO LO AVVISA).

Resta da capire come giustificherà, Giorgio Napolitano, il veto sul nemico numero uno della ‘ndrangheta, il pm Nicola Gratteri. Che fino a pochi minuti prima dell’incontro tra Matteo Renzi e il presidente della Repubblica, aveva in tasca il ministero della Giustizia. Un incarico che l’entourage del premier aveva confermato per telefono al magistrato calabrese ieri pomeriggio. Una vicenda, questa, che è stata raccontata e confermata al Fatto Quotidiano da tre fonti che hanno chiesto di rimanere anonime. E se l’incontro al Quirinale è stato così lungo – più di due ore – il motivo è stato proprio che la scelta di Gratteri, per il capo dello Stato, era inaccettabile.

View original post 676 altre parole

The three most powerful people in Italy’s parliament … are not members of parliament

opura illusione la "democrazia" in un paese vecchio e rassegnato a subire. la sudditanza è visibile da anni, una regressione antropologica dopo la Resistenza. la legge non è uguale per tutti, le lobby e la mafia fanno e disfanno, chi dovrebbe difendere i deboli e gli esclusi ci lucra sopra, insomma si salvi chi può...cercando … Continua a leggere The three most powerful people in Italy’s parliament … are not members of parliament

Appalti sospetti e consulenze d’oro ecco il dossier sulle carceri che imbarazza Palazzo Chigi (LIANA MILELLA).

La corruzione e la concussione hanno ridotto il Paese alla fame i nuovi barbari non si fermano

Triskel182

Le tappe

Un esposto chiama in causa il braccio destro del ministro Cancellieri.

C’È UN dossier che scotta sui tavoli di palazzo Chigi. Riguarda le carceri e Angelo Sinesio, il commissario che le controlla. Prefetto di carriera caro al Guardasigilli Anna Maria Cancellieri. Era il suo vice a Catania quando lei era prefetto. Era il capo della sua segreteria tecnica quando lei era al Viminale. Ora è il suo uomo di fiducia per i penitenziari. Il rapporto parla di cattiva gestione negli appalti del Piano carceri, torta ricca di 470 milioni di euro.

View original post 739 altre parole

Verdini, le intercettazioni dormono in Senato (Davide Vecchi).

#intoccabili,# impuniti, in attesa di #prescrizione

Triskel182

VerdiniDAL MAGGIO 2012 SI ATTENDE IL VIA LIBERA DELLA GIUNTA PER USARE LE TELEFONATE IN TRE PROCEDIMENTI. OGGI VOTO PER LA CRICCA.

Di cinque autorizzazioni in attesa di essere esaminate dalla Giunta del Senato, ben tre riguardano l’onorevole Denis Verdini. Due chieste dalla Procura di Roma, una da Firenze. In attesa di risposta dal maggio 2012. Un continuo rimpallo di competenze, richieste, audizioni tra Montecitorio e Palazzo Madama che solamente oggi, garantiscono alcuni membri della Giunta, sarà sbloccato con il via libera alla prima richiesta: quella relativa all’uso delle intercettazioni di Verdini con Angelo Balducci e Riccardo Fusi (arrestato lo scorso settembre) nel processo alla cosiddetta Cricca.

View original post 458 altre parole

Arnold Zweig: The costs of war are spiritual and moral desolation, economic catastrophes and political reaction

Arnold Zweig
From Education Before Verdun (1935)

Antiwar literary and philosophical selections

====

Anti-war essays, poems, short stories and literary excerpts

German writers on peace and war

Arnold Zweig: Selections on war

====

Arnold Zweig
From Education Before Verdun (1935)
Translated by Eric Sutton

DDR-Arnold-Zweig

“Where are the blessings you were promised at the outset of the war? The real consequences of the war are all too plain: misery and privation, unemployment and death, starvation and disease. For generations the costs of the war will paralyze the strength of the nations, and destroy all that you have fought for and won to ennoble your lives. Spiritual and moral desolation, economic catastrophes and political reaction – such are the fruits of this horrible international conflict, as of all those that came before it…”

***

All that these men suffered, all that the world suffered in the war, slipped through the films of consciousness into the deeper chambers of the soul. Thence, in time to…

View original post 605 altre parole

Washington’s Dirty Game In Ukraine

Antiwar literary and philosophical selections

Stephen Lendman Blog
February 7, 2014

Washington’s Dirty Game
By Stephen Lendman

Washington can’t hide its dark side. It’s too ugly to conceal. Its been exposed numerous times.

Here we go again. Assistant Secretary of State for European and European Affairs Victoria Nuland was caught red-handed. More on this below.

She’s hardcore neocon. She’s a career foreign service officer. She’s worked with Democrat and Republican administrations.

Early in her career, she covered Russian internal politics at Washington’s Moscow embassy.

She served on the Soviet Desk in Washington. She worked in the State Department’s Bureau of East Asian and Pacific Affairs. She served in Guangzhou, China.

She was Deputy to the Ambassador-at-Large for the Newly Independent States of the former Soviet Union. She directed a task force on Russia, its neighbors and an expanding NATO.

She was Clinton’s Deputy Secretary of State Strobe Talbott’s chief of staff. She was Deputy Permanent…

View original post 1.781 altre parole

GOVERNO FATTA LA LEGGE MANCATO IL DECRETO (Carlo Tecce).

parassiti

Triskel182

Decreti

SU 429 PROVVEDIMENTI APPROVATI, SOLO 45 HANNO POI AVUTO ATTUAZIONE AFFARI ESTERI, BENI CULTURALI E GIUSTIZIA NON NE HANNO LICENZIATO NESSUNO.

Enrico Letta l’ha giurato: “Io non voglio galleggiare”. E il governo non galleggia, no, non va né sopra né sotto perché resta immobile. I decreti ci sono, tanti, ampi e pure con l’etichetta per entusiasmare: “Fare Italia”, “destinazione Italia”. Le intenzioni ci sono e, magia, in pratica non esistono. Perché i ministeri non producono le norme attuative necessarie per applicare le leggi: su 429 provvedimenti previsti soltanto 45 sono in vigore e 58 sono già scaduti, cioè sono carta straccia. La tradizionale scusa, ormai un ritornello, è sempre valida: la burocrazia. Il buco nero con protagonisti più o meno anonimi, fra capi di dipartimento, dirigenti e funzionari, che inghiotte le riforme, i ritocchi e annulla l’efficacia di Palazzo Chigi.

View original post 424 altre parole

Stefan Heym: The world market…making new wars

no war now!

Antiwar literary and philosophical selections

====

Anti-war essays, poems, short stories and literary excerpts

German writers on peace and war

Stefan Heym: Sure it’s a vicious circle, it’s war

Stefan Heym: The whole scene was immersed in the silence of absolute death

====

Stefan Heym
From The Crusaders (1948)

200

“What we have in mind is simple,” Willoughby said. “The destruction brought about by the war, especially in Europe, and the distortion, let me call it, of production, which has come about because our productive capacities are devoted almost exclusively to goods designed for destruction, will result in several years of postwar boom in our industry.”

Yasha rested his bony fingers on his chin. “You certainly pursue a long-range policy,” he commented.

“We do,” said Willoughby, utilizing the Prince’s admission to push further ahead. “Modern industry in America does a bit of planning in its way.”

Yasha nodded approval. “The last years have brought increasing difficulties…

View original post 569 altre parole

Discarica di Albano Laziale, l’acqua è contaminata, piombo oltre i limiti di legge

Hanno saccheggiato e devastato un territorio bellissimo, lo dico con la morte nel cuore ci sono nato da queste parti e ho visto nel tempo scempio su scempio una zona che in altre parti del mondo valorizzerebbero al massimo, per le bellezze culturali e naturali queste ultime sono state spianate da colate di cemento e … Continua a leggere Discarica di Albano Laziale, l’acqua è contaminata, piombo oltre i limiti di legge

Fiscal rain

la labilità della memoria nel popolo Italiano, mi sembra un fatto congenito del DNA oppure è masochismo…

Il simplicissimus

FRANCESCO TOIATI STAZIONE TIBURTINA SOTTOPASSAGGI GARAGE E METRO COMPLETAMENTE ALLAGATI DAL NUBIFRAGIOAnna Lombroso per il Simplicissimus

Vi ricordate i bei tempi quando esistevano ancora le calamità naturali e i tg mandavano in onda le edizioni speciali, Mara Venier era costretta a trascurare gossip e delitti, la gente credeva ancora che il burbero Bertolaso fosse efficiente e la dinamica Protezione Civile fosse al servizio dei cittadini?

Una volta appreso che le la natura è matrigna perché è incazzata con gli uomini, la calamità è retrocessa al ruolo di maltempo, la catastrofe viene chiamata eufemisticamente perturbazione, gli sfollati apostrofati di essere abusivi, le notizie precipitano in fondo alle pagine, comprese quelle online, che sostituiscono le informazioni con repertori iconografici. È che uno vorrebbe anche dati, i quotidiani non sono Playboy che giustamente dà più rilievo alle immagini, continua a piovere e a nevicare e non ci resta che cogliere i commenti della strada, allagata, o, fior da fiore, qualche rara illuminante intervista di…

View original post 750 altre parole