Strage di innocenti. Ennesimo bombardamento di un matrimonio in Afghanistan

E’ successo lunedì notte. Tra le vittime almeno 23 bambini e 10 donne

Almeno 40 civili afgani, tra cui 23 bambini e 10 donne, sono stai uccisi lunedì notte in un bombardamento aereo statunitense nel sud dell’Afghanistan. Lo ha denunciato oggi lo stesso presidente afgano Hamid Karzai, chiedendo al neoeletto presidente Usa Barack Obama di fermare questi massacri.

I bombardieri Usa hanno colpito una festa di matrimonio che era in corso nel villaggio di Rosi Khan, distretto di Shah Wali Kot, provincia meridionale di Kandahar. Tra le vittime pare ci sia anche la sposa. Secondo alcune testimonianze locali, il bilancio dei morti sarebbe ancor più pesante. L’agenzia di stampa Afghan Islamic Press parla addirittura di 90 morti.
I caccia Usa hanno colpito la casa di Abdul Jalil, dove erano in corso i festeggiamenti, dopo che i guerriglieri talebani si erano nascosti nei pressi in seguito a uno scontro a fuoco con truppe Nato.
Un portavoce del comando militare Usa in Afghanistan ha ammesso “l’incidente”: “Ci scusiamo ed esprimiamo le nostre condoglianze”.
Le stragi di civili afgani causate dagli indiscriminati bombardamenti aerei Usa sono sempre più frequenti. “La prima richiesta che faccio al nuovo presidente degli Stati Uniti è di porre fini all’uccisione di civili innocenti”, ha detto Karzai.

peacereporter

Un gran bella faccia tosta Karzai, sono anni che permette queste stragi, è diventato un vero e proprio genocidio come in iraq, si stanno togliendo dalla faccia della terra intere generazioni e non importa se siano talebani o meno si spara nel mucchio e questo fa capire quanto interesse hanno per quei popoli e che tipo di democrazia vogliono imporre.

2 pensieri riguardo “Strage di innocenti. Ennesimo bombardamento di un matrimonio in Afghanistan

  1. Grazie per la segnalazione Emilio, certo ce ne vorrebbero di più di persone come Barbara e non a caso la situazione è critica in Italia, la maggior parte sono embeded.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...