MANI IMPUNITE. Tolta la scorta a Orazio Licandro, le cosche lo minacciano

Non ci scassare più la minchia

…I Catanesi non si indignano più per scippi, borseggi e rapine all’uscita da cinema e teatro ma perché sono costretti a fare lunghe file sino all’alba alla sezione “Notturna” della questura di Catania, che non ha abbastanza agenti e ispettori per rinforzare l’ufficio denunce.
Orazio Licandro. La comunità di Mani Impunite gli ha tolto la parola in consiglio. Le Istituzioni gli hanno tolto la scorta.
Dopo migliaia di imprenditori, medici, scienziati, giornalisti che hanno fatto le valigie negli ultimi anni, anche il professor Orazio Licandro che insegna diritto all’università di Catanzaro, ha preso in esame la possibilità di trasferirsi a Roma. Perché non vuole più avere nulla a che fare con un sistema di governo basato sull’illegalità che si è trasformato in un modello sociale condiviso, secondo i risultati elettorali, dall’80 per cento della popolazione….

articolo

http://pinofinocchiaro.blogspot.com

Si insiste ed è plateale ad essere collusi con la mafia e si continua a votare i portacolori della piovra. non da meno il governo che toglie la scorta a Licandro, come l’ha tolta a tutti quelli che sono stati ammazzati.
E ancora si ha la faccia di parlare di sicurezza? di esercito?
Ma che stato è quello che sottoscrive patti anonimi con la mafia
e dimostra di volerla combattere a parole mentre nei fatti è colluso con essa?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...