Sequenza sismica tra le province di Rieti, Perugia, Ascoli Piceno, L’Aquila e Teramo: Conferenza STAMPA in Streaming alle ore 16.00 e aggiornamento delle ore 15.00

INGVterremoti

A seguito degli eventi sismici che si sono verificati oggi 24 agosto 2016 nelle province di Rieti, Perugia, Ascoli Piceno, L’Aquila e Teramo, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) organizza alle ore 16.00 una conferenza stampa per dare ulteriori informazioni e approfondimenti sulla sequenza in atto, presso la propria sede in Via di Vigna Murata, 605, Roma.

E’ possibile seguire la conferenza stampa in streaming al link https://www.youtube.com/watch?v=xm-2ZjrWrVM

Fino alle ore 15.00 sono state localizzate oltre 200 repliche: 70 gli eventi sismici localizzati di magnitudo compresa tra 3.0 e 4.0,  i terremoti localizzati di magnitudo compresa tra 4.0 e 5.0 ed uno di magnitudo maggiore di 5.0, quello avvenuto nella zona di Norcia (PG) con magnitudo 5.4 alle 04:33.

Eventi sismici localizzati dalle ore 03:36 alle ore 15.00 italiane tra le province di Rieti, Perugia, Ascoli Piceno, L’Aquila e Teramo. Eventi sismici localizzati dalle ore 03:36 alle ore 15.00 italiane tra le province di Rieti, Perugia, Ascoli Piceno, L’Aquila e Teramo.

View original post

Terremoto: come e dove donare il sangue e offrire contributi in denaro – La Stampa

Attivata la sottoscrizione di Specchio dei Tempi. Avis e Croce Rossa hanno aperto i loro centri per le donazioni in tutta Italia, specie nelle provincia di Rieti

Sorgente: Terremoto: come e dove donare il sangue e offrire contributi in denaro – La Stampa

Sequenza sismica tra le province di Rieti, Perugia, Ascoli Piceno, L’Aquila e Teramo: aggiornamento e approfondimento

INGVterremoti

Al momento (ore 7.00) sono state registrate numerose repliche e sono 39 gli eventi sismici localizzati di magnitudo pari o maggiore di 3.0. Il più forte è avvenuto nella zona di Norcia (PG) con magnitudo 5.4 alle 04:33. (*)

Rieti_agg_ore_7_00

In tabella la lista degli eventi sismici localizzati dopo il terremoto delle ore 03:36 italiane.

tabellaM3+_2

La zona interessata dalle repliche (aftershocks), che in prima approssimazione rappresenta l’estensione della faglia attivata, è pari a circa 25 km ed è allineata in senso NNO – SSE. Questa dimensione è coerente con un terremoto di magnitudo 6. La mappa di scuotimento del terremoto più forte, calcolata con i dati delle reti accelerometriche dell’INGV e del Dipartimento della Protezione Civile, indica uno scuotimento del terreno relativamente più alto nella zona Nord-Occidentale. I valori di picco più alti registrati sono pari a circa il 45% di g alla stazione della Rete Accelerometrica Nazionale di Arquata del Tronto, a 11 km dall’epicentro.

Il terremoto…

View original post 429 altre parole

Bambino kamikaze disarmato dalle forze di sicurezza curde – YouReporter.it

Indossava la maglia di Messi e sotto una cintura esplosiva. Un ragazzo di 12 anni è stato fermato e disarmato dalle forze di sicurezza curde a Kirkuk nel Kurdistan iracheno. Sempre più spesso l’ISIS usa dei ragazzi per compiere degli attentati suicida: solo due giorni fa un altro ragazzo kamikaze si è fatto esplodere durante una festa di nozze nella città curda di Gaziantep in Turchia provocando la morte di 54 persone.

Sorgente: Bambino kamikaze disarmato dalle forze di sicurezza curde – YouReporter.it

Project BMG – Video outraged, bombs on children Aleppo and pain

Roberta Pimentel

We live in difficult times and we know that in war the first thing to die is always the truth. When not blatant disinformation it comes to services or items geared to snatch the benevolence or the horror of those who listen, see, read ..https://oraprosiria.blogspot.it/2016/08/di-video-indignati-bombe-su-aleppo-e.html

View original post

Obama′s policy failed to contain Syrian crisis | World | DW.COM | 19.08.2016

On August 20, 2012, President Obama called the use of chemical weapons by Syria’s Assad regime a “red line.” Four years on with the Syrian war still raging, DW asked three scholars to assess Washington’s Syria policy.

Sorgente: Obama′s policy failed to contain Syrian crisis | World | DW.COM | 19.08.2016

Come ti confeziono il nemico

transiberiani

segnalato da Barbara G.

di Chiara Cruciati – ilmanifesto.info, 21/10/2015

Saggi. «La Palestina nei libri scolastici di Israele – Ideologia e propaganda nell’istruzione», di Nurit Peled-Elhanan. L’autrice analizza 17 manuali (10 di storia, 6 di geografia e uno di studi civici) utilizzati negli istituti pubblici israeliani dal 1997 al 2009, evidenziando la fabbricazione della memoria collettiva ad uso e consumo dell’odio per gli arabi.

21cultscuola-israele Una scuola bilingue in israeliano e arabo a Gerusalemme © Foto Reuters

A quattro anni dalla sua prima pubblicazione arriva in Italia uno dei libri che meglio analizza la società israeliana e la narrazione collettiva su cui fonda la sua apparente unità: La Palestina nei libri scolastici di Israele – Ideologia e propaganda nell’istruzione, di Nurit Peled-Elhanan (EGA-Edizioni Gruppo Abele, pp.288, euro 18) apre uno squarcio nel radicato sistema di propaganda interna che ha accompagnato per decenni la costruzione dello Stato di Israele. Un sistema…

View original post 924 altre parole

Featured Image -- 4991

Namíbia: o primeiro genocídio do século XX

COMBONIANUM - Formazione Permanente


Herero Chained


Com mais de cem anos de atraso, o governo alemão finalmente reconhecerá a sua culpa para aquilo que muitos historiadores classificaram de “Auschwitz Africano”, o genocídio cometido na Namíbia algumas décadas antes do Holocausto. O Ministério das Relações Exteriores alemão está trabalhando em uma declaração conjunta com o governo namibiano que incluirá, pela primeira vez, o pedido oficial de desculpas de Berlim pelo extermínio de cerca de cem mil membros das tribos Herero e Nama, que se rebelaram contra o domínio alemão na região entre 1904 e 1907.

A reportagem é de Riccardo Michelucci publicada por “Avvenire”, 05-08-2016.
A tradução é de Fernanda Pase Casasola.

No entanto, a Alemanha descartou, antecipadamente, o reconhecimento de qualquer forma de indenização aos descendentes das vítimas, explicando que os males sofridos pela população foram amplamente recompensados com anos de ajuda econômica destinada à Namíbia. Uma primeira abertura nesse sentido já tinha ocorrido cerca de…

View original post 759 altre parole

Cemento sulla metà delle coste italiane

Ormai si nota ad occhio la devastazione del nostro litorale, se torni in un luogo dopo qualche anno fai fatica a riconoscerlo e il danno procurato agli arenili o quello che rimane di essi è irreversibile. Una barbarie condonata da tutti gli amministratori, un’altro bene comune sottratto di prepotenza alla collettività.

5 MINUTI PER L'AMBIENTE

Cemento, erosione costiera, mala depurazione e beach litter: le minacce per le coste che i cambiamenti climatici renderanno più fragili. Legambiente: “Uscire da politiche separate e puntare su tutela, turismo sostenibile, valorizzazione dei sistemi dunali: nuove politiche di sviluppo per le sponde del Mare nostrum”.

cemento_coste

Oltre settemila chilometri di coste con bellezze storiche, ambientali, geomorfologiche che determinano in modo significativo l’identità del Belpaese. Coste al centro di uno dei mari più delicati del pianeta per ragioni ambientali ma anche culturali e commerciali, banco di prova imprescindibile rispetto ai cambiamenti climatici, sui quali pesano le conseguenze di politiche miopi e inefficienze storiche. Oggi il 51% dei litorali italiani è stato trasformato da case e palazzi e la cifra, senza un cambio delle politiche, è destinato a crescere: negli ultimi decenni al ritmo di 8 chilometri all’anno, più della metà dei paesaggi costieri sono stati trasformati da palazzi, alberghi e ville. Un terzo…

View original post 1.725 altre parole

Featured Image -- 4972

Mental health portrayed through film.

PsychPerspectives

To increase understanding around mental health, all you have to do is remain horizontal, and enjoy a good film. Seeing mental health portrayed through film can be more powerful than words. Our strongest, most vividmemories are the ones packed with emotion and imagery. Vivid memories can deepen thinking and broaden the mind, both widening perspective. Some films can do this. Of course, films don’t provide a complete, generalisable account of a condition/illness/disorder/disease but, they give an account. And that’s the whole point. If you meet one person with autism, you’ve met one person with autism. The same applies for any other condition.

NOTE: Autism is not a mental health condition, and neither are some of the other difficulties portrayed in the below listed films. However, co-morbidity is more common than not.


  • Good Will Hunting. Attachment. trauma.

  • A Beautiful Mind. Psychosis. Autism.

  • Awakenings. Parkinsons disease, catatonic patients.

View original post 109 altre parole

Libia. Cade l’ipocrisia: soldati italiani combattono a Misurata

Articolo 11 Costituzione Italiana. ignorato, calpestato, vilipeso e con l’articolo tutti i cittadini pacifisti e non violenti che aborriscono certe pratiche inumane che ci fanno ripiombare in uno stato di guerra infinita, per la logica del profitto continuano i genocidi e devastazioni dei territori.

News of the World

Libia soldati italiani con stemma

Prima tre soldati delle forze speciali francesi uccisi, poi l’ammissione del Times che truppe britanniche agiscono sul terreno. Infine, e non poteva essere diversamente, la conferma che anche truppe speciali italiane stanno combattendo in Libia. Nel giro di un mese – una volta che i bombardieri Usa hanno cominciato a lanciare bombe e missili su Sirte (curiosità: lo avevano fatto anche trenta anni fa uccidendo una bambina figlia adottiva di Gheddafi), tutto il castello di silenzio, riservatezza e realpolitik, è stato incrinato da quanto emerge dal territorio libico. Ufficialmente francesi, inglesi, italiani e statunitensi non sono in Libia.  Meglio ci sono,  ma nel caso dei soldati italiani non ci sono come truppe operative ma con lo status di agenti dell’intelligence. Il governo italiano ha infatti ammesso per la prima volta ufficialmente che militari delle forze speciali sono stati dislocati in guerra in Iraq e adesso anche in Libia. I militari…

View original post 182 altre parole

Stop the torture of kids in youth detention – Amnesty International Australia

With new evidence uncovered of the abuse of kids in QLD youth detention centres, now more than ever the Prime Minister must ensure the safety of kids in all youth detention centres.

Sorgente: Stop the torture of kids in youth detention – Amnesty International Australia

Mostri autostradali minacciano l’ Abruzzo 

Share: SERENA GIANNICO  In tre articoli il racconto  di uno scempio programmato per infilzare l’Abruzzo con uno spiedo autostradale sventrando siti protetti e paesaggi incontaminati. C’è chi denuncia e resiste.  Il manifesto, 18 agosto 2016 (c.m.c.) IL PIANO PER SVENTRARE L’ABRUZZO A Cocullo, nell’Aquilano, il casello autostradale dell’A25 è a circa un chilometro e mezzo dal […]

Sorgente: Mostri autostradali minacciano l’ Abruzzo – Ancora Fischia il Vento